Contattaci +39 02 97292427 interno 1

PhytoItalia

News

Variazione indirizzo e-mail Dott. Ezio Abbiati

Gentili Professionisti,
con la presente vi informo che il mio indirizzo e-mail e.abbiati@tin.it non è più attivo.
Eventuali comunicazioni potranno essere inviate al seguente indirizzo: info@ezioabbiati.it

Grazie per l’attenzione e buon lavoro a tutti.

Dott. Ezio Abbiati
Consulente Scientifico e Ricercatore botanico

Chiusura Estiva

Informiamo i gentili clienti che PhytoItalia resterà chiusa i giorni 13 e 14 Agosto.

Gli ordini pervenuti in tali date verranno evasi da lunedì 17 agosto.

Cordiali saluti

PhytoItalia Srl

PhytoItalia Friuli&Venezia - chiusura estiva

Gentile Cliente,
volevamo informare che la filiale Phytoitalia Friuli e Venezia chiuderà per ferie dal 10 al 14 Agosto compreso.
Gli ordini effettuati in tal periodo riprenderanno ad essere evasi dal 17 Agosto.

Auguriamo a tutti una buona estate.

Modifica date corsi Fitoterapia - Emergenza Coronavirus

A seguito dell'emergenza sanitaria in essere alcuni corsi hanno subito le seguenti modifiche:

Fitoterapia funzionale Milano: spostato al 09 maggio 2020
I messaggi nascosti degli esami di laboratorio: l'approccio PNEI ed i rimedi utilizzabili: annullato, verrà fornita prossimamente la nuova data.

Scusandoci per ev

Servizio Rai Tre "Indovina chi viene a cena": Federsalus invia chiarimenti alla redazione

Federsalus, Associazione Nazionale Produttori e Distributori Prodotti Salutistici, ha inviato dei chiarimenti alla redazione di Rai Tre dopo la messa in onda del servizio sui "Superfood esotici" del programma "Indovina chi viene a cena"
Alleghiamo alla presente news la lettera inviata alla redazione Rai, dove vengono chiariti alcuni aspetti ch

Reclutamento pazienti per terapia naturale vs Helicobacter pylori

Egregi Professionisti,
 
Phytoitalia, già dal 2018, ha promosso uno studio “in Vivo” per l’eradicazione dell’Helicobacter pylori utilizzando dei nutraceutici specialistici di Ns. proprietà.
 
Grazie alla collaborazione del Prof.G.Maconi dell’Ospedale Sacco di Milano, e della collaborazione scientifica del Prof.Michele Casell